Contenuti

Il volume costituisce la prima monografia dell'artista svizzero Andriu Deplazes, nato nel 1993 a Zurigo, in occasione della sua mostra personale in Italia intitolata Burning Green. L’immaginario drammatico evocato dal titolo rielabora in modo originale segni e atmosfere della pittura occidentale tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. "Il verde che brucia" suggerisce riferimenti al paesaggio, alla crisi ambientale e allo sfruttamento aggressivo del territorio, così come agli elementi della sfera militare nei nuovi lavori e alle tracce di colori fluorescenti che connotano le opere dell’artista.

Muovendo da un interesse per le questioni identitarie e la rielaborazione dei schemi di potere nelle società e nelle famiglie, Deplazes posiziona le sue figure umane-umanoidi alienate, diafane e dai tratti indefiniti in interni domestici stranianti o in ambienti naturali dominati dalla natura. Soggetti androgini, nudi, deformati e apparentemente vulnerabili che innescano una riflessione sulla percezione di sé e del corpo, mettendo in discussione la morale comune e le estreme dinamiche legate al voyerismo e al narcisismo. Opere che offrono uno sguardo intenso e inquietante sull'essere umano e il suo posto nel mondo contemporaneo, attraverso una raffinata fusione di immagini suggestive e simboliche.

Allegati
Indice

Controllare il sole / Controlling (the) Sun
Rapporti uomo-natura nei dipinti di Andriu Deplazes / Human-nature relations in Andriu Deplazes's paintings
Anna Deplazes-Zemp
Vedute di mostra / Exhibition views
Collezione Maramotti
Un delicato assedio / A delicate siege
Davide Ferri
Opere su carta / Works on paper
Conversazione tra Andriu Deplazes e Julian Denzler / Andriu Deplazes and Julian Denzler in conversation
Opere su tela / Works on canvas
Nota biografica / Biography